IIa. IELTS – I consigli.

L’I.E.L.T.S. è stato prenotato, vi state asciugando le lacrime per aver speso 200 euro e sentite già il tempo che, inesorabilmente, passa avvicinandovi alla data che tanto temete. Le uniche cose da fare, da oggi in poi, sono, di seguito: ripassare grammatica, esercitarsi, esercitarsi, esercitarsi ed esercitarsi! La cosa più importante che dovete tenere bene in mente è una: l’I.E.L.T.S. non è difficile per l’inglese in sé, ma per la sua composizione; per poter uscirne vincitori dovete far in modo che la struttura non abbia alcun segreto. Il suggerimento è il più semplice di tutti: esercitatevi due/tre volte al giorno (ma non distruggetevi fisicamente e/o psicologicamente, non vi sarà d’aiuto!).

tumblr_n2wa1toGjz1s264mgo1_500

Img da tumblr.

Per aiutavi meglio nel percorso di preparazione, comunque, ecco una serie di suggerimenti che mi erano stati dati e che hanno funzionato alla grande (dovete, in qualsiasi caso, trovare il vostro metodo di studio):

Generale:

  •  Tentate in tutti i modi di stare tranquilli, stare in ansia non vi aiuterà minimamente ad ottenere il voto che volete – ma bensì il contrario. Ho visto ragazze che stavano per piangere prima di iniziare il test, persone terrorizzate che non riuscivano a stare ferme sulla sedia: credete che serva a qualcosa? La risposta è no, vi farà solamente affogare;
  •  Ricordatevi di portare con voi il documento che avete utilizzato per prenotare l’esame, altrimenti non vi faranno entrare (e nessun Gandalf Il Bianco arriverà all’alba per aiutarvi, ve lo assicuro);
  •  Leggete attentamente le istruzioni che vi vengono date negli esercizi. State attenti a: concessione dell’esercizio (se vi si chiede di inserire, come limite, 1,2 o 3 parole … state attenti a quante parole scrivete, altrimenti l’esercizio sarà nullo!), la grammatica (errori di spelling, grammaticali etc renderanno nulla la risposta, attenti!) e, infine, il contesto (la risposta deve avere un senso, altrimenti non aspettatevi che venga segnata come giusta).
  • Vi consiglio spassionatamente di esercitarvi nelle varie prove nel tempo prestabilito nell’esame, tenendo il conto anche la compilazione dell’answer sheet.

Listening:

  • Ricordatevi di rispondere mano a mano che ascoltate la traccia, e tenente bene in mente che le risposte sono sequenziali (un dato essenziale per orientarsi nelle domande). Quanto appena detto può, tuttavia, andare a vostro favore, sia che sfavore: se perdete una risposta, e vi si siete accorti dell’errore, non andate in panico o perderete le risposte successivi (sbagliarne una non è la fine del mondo, se ne errate di più diventerà un bel problema). Ricordatevi, comunqe, che la traccia audio non verrà ripetuta;
  • Appena vi verrà consegnato il fascicolo, leggete le prime domande, capite cosa vi chiedono e identificate le keywords (che vi faranno capire che state ascoltando la risposta alla domanda). Alla fine di ogni traccia vi verrà dato un minuto per rileggere tutto: non azzardatevi a farlo! Utilizzate quel tempo per leggere i quesiti successivi (individuare le parole più importanti e tutto ciò che vi può aiutare);
  • Per controllare tutte le domande vi verranno dati 10 minuti finali, dove potrete tentare di sistemare lo spelling delle parole, indovinare risposte non date e, cosa più importante, trasferire tutto nell’answer sheet. RICONTROLLATELA DUE VOLTE, non devono esserci errori di scrittura o di qualsiasi altro tipo.
  • Se siete stati posizionati in un posto in cui non si riesce a sentire niente, chiedete subito di essere cambiati, o altrimenti ne andrà del vostro voto finale.

Reading:

  • Calcolate bene il tempo, all’interno dei 60 minuti dovete includere il tempo necessario per trasferire tutte le risposte nell’answer sheet;
  • Evitate di leggere parola per parola, perderete solamente del tempo. Tentate di fare uno “scan” generale di ciò che leggete, anche perché non dovete studiare l’articolo/brano proposto, ma solamente averne un’idea generale;
  •  Non conoscete una parola? Saltatela senza pietà, il 90% delle volte si tratta di parole inutili alla finalità stessa del test;
  •  Nelle domande di completamento degli spazi (ad es. riassunti), le parole devono essere riportate perfettamente (es. se nella domanda vi richiedono una parola plurale e voi avete trovato una parola al singolare, ripensate a ciò che state facendo e capire che è sbagliata);
  •  Se non riuscite a rispondere a qualche domanda, tentate ad indovinare: mai e poi mai lasciare risposte in bianco, sbagliare non vi sottrae punti;
  • Leggete prima le domande, sottolineate le keywords e poi passate ai brani proposti (ripeto: lettura veloce;
  • Allenatevi il più possibile a leggere in inglese (vi assicuro che vi aiuterà a leggere più velocemente, e vi renderà più tranquilli nel leggere in un’altra lingua).
tumblr_n2hidj08m01trrowpo1_400

Img da Tumblr.

Speaking:

  • Entrate tranquilli, balbettare o svenire non vi aiuterà a far passare i 14 minuti più velocemente;
  • Prestate molta attenzione a ciò che vi viene chiesto, e non entrare in panico se vi propongono un tema di cui non possedete alcuna conoscenza: inventate neanche stessero piovendo menzogne, il vostro esaminatore è nella stanza per testare la vostra capacità di parlare inglese – non il contenuto del vostro discorso.
  • Non avete capito una domanda? Chiedete che ve la ripeta. Non capite una parola? Chiedete che vi venga spiegata. Vi scappa la cacca? Fatela da Pa– pazienza, tenetevela. Questo per farvi capire che l‘esaminatore non è li per farvi scavare la fossa, ma per aiutarvi. Inoltre, saper descrivere una parola per il suo significato (senza saperla esattamente) è un punto in più, perché ne sfoderete molte altre, così come saper chiedere in modo gentile che vi venga ripetuto qualcosa e così via.

Come vedete non ho consigli sul writing perché, in realtà, si tratta solo di capire come scrivere un essay, usare parole di un certo livello (senza ovviamente strafare) ed essere il più coerenti possibili con ciò che si scrive.

Di seguito alcuni link che vi potrebbero servire:

Reading answer sheet;
Listening answer sheet;
Writing answer sheet;
Qualche aiuto per il writing!

Hai bisogno di qualche suggerimento in più? Hai qualche domanda/curiosità da sottopormi? Scrivimi (clicca *qui*)! Sarò più che felice di aiutarti nel percorso.

Keep calm and find the dragons!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s